Presentazione

XIX CORSO NAZIONALE DI ULTRASONOLOGIA VASCOLARE – DIAGNOSI E TERAPIA

Bertinoro, 29 settembre - 2 ottobre 2021

Razionale Scientifico del Corso

Il Corso, giunto alla sua XIX edizione, ritornerà nella consueta sede del Centro Residenziale Universitario di Bertinoro dal 29 settembre al 2 ottobre 2021, dopo la forzata “pausa” nel 2020.

Il Corso continuerà a unire in un ambito teorico e pratico gli interessi scientifici degli esperti di patologia vascolare attraverso l’approfondimento della Ultrasonologia in campo medico.

Da anni il Corso si qualifica come incontro nazionale sugli up-date in diagnostica Eco Color Doppler e i conseguenti trattamenti di tipo medico chirurgico in ambito vascolare.

Saranno approfonditi gli attuali orientamenti in particolare della diagnostica vascolare, sia negli apporti alle Linee Guida del settore, che nello sviluppo tecnologico delle apparecchiature, il tutto finalizzato all’inquadramento clinico-diagnostico ed alla conseguente terapia del paziente vasculopatico.

L’edizione 2021, sarà nuovamente caratterizzata da una importante parte pratica che si terrà in ciascuna giornata del Corso, effettuando esami ad ultrasuoni sia su pazienti che su modelli, affinché ogni iscritto abbia la possibilità di eseguire esami ultrasonografici in presenza dei Tutors. Queste prove si svolgeranno nel pomeriggio della prima giornata di lavori, 29 settembre, e impegneranno la seconda parte del pomeriggio del 30 e del 1 ottobre 2021.

La sessione di apertura di mercoledì 29 aprile è incentrata sulla “Diagnostica e complicanze vascolari del paziente trapiantato”. (modificato Topics)

La sessione prevede l’approfondimento del tema attraverso gli interventi di esperti nazionali ed internazionali nel settore del trapianto di cuore, fegato, rene e polmone.

Questa come le altre sessioni saranno concluse da presentazioni interattive sull’argomento con la partecipazione di esperti nel campo.

Il giorno successivo, 30 settembre, sarà dedicato a quattro intense sessioni: la prima sarà una valutazione a 360° sulla Trombosi dei seni venosi cerebrali, dall’epidemiologia e fattori di rischio fino alle opzioni terapeutiche, passando per le tecniche diagnostiche neurosonologiche e neuro radiologiche.

Seguiranno una sessione dedicata alle “Prospettive della Neurosonologia nel 2021”, ambito di grande interesse viste le moltepliche applicazioni cliniche e di studio in continuo affinamento.

Inoltre una sessione dedicata alla patologia vascolare dell’arto superiore denominata “Ancora l’arto superiore?” insisterà su un distretto spesso dimenticato per valutarne  l’epidemiologia e la diagnostica con ultrasuoni sino ai trattamenti più specifici.

Terminerà la giornata un update su “TVS e rischio embolico”: gli approcci diagnostico-terapeutici e le associazioni con le patologie rare.

La prima sessione di venerdì 1 ottobre sarà dedicata come nelle ultime edizioni del corso, ai giovani Medici nella Ricerca clinica e strumentale.

Le società nazionali di angiologia, neurosonologia, diagnostica vascolare, neurologia e chirurgia vascolare, si faranno promotrici fra i loro giovani iscritti di proporre lavori scientifici da presentare al Corso. I giovani vincitori saranno premiati con il premio dedicato al Prof. Leone Poli, che è stato uno degli esponenti di spicco della ricerca italiana sugli ultrasuoni in ambito vascolare.

La sessione successiva “Arterie renali e rene ischemico” prende spunto dal progressivo incremento dell’insufficienza renale cronica terminale su base vascolare e non, che rappresenta nella popolazione un pesante carico sulla qualità di vita e sui costi della sanità, in soggetti che non sempre saranno trapiantati e che prevalentemente dovranno dializzare per anni. La non facile diagnostica Color Doppler permette di riconoscere i danni vascolari diretti ed indiretti che colpiscono i reni.

Nel corso della stessa mattinata, un approfondimento su “COVID e Tromboembolismo venoso” entra nel merito di una delle complicanze severe dell’infezione che sta coinvolgendo tutto il pianeta. Interventi sull’ecografia polmonare mostreranno come questa metodica possa permettere la diagnosi di primo livello della polmonite da Covid; saranno inoltre trattate le ulteriori complicanze vascolari  e l’importanza della terapia eparinica.

La sessione pomeridiana è dedicata all’Arteriopatia Obliterante Periferica come patologia rivelatrice: saranno dedicati all’argomento interventi che mirano a riconoscere cosa approfondire nel corso di una diagnosi vascolare; come trattare la AOP, quando farmacologicamente e quando chirurgicamente, e l’approccio nel paziente diabetico.

La giornata di sabato 2 ottobre concluderà il XIX Corso Nazionale con una sessione dedicata a “Furti cerebrali e Furti periferici”. In questo ambito è il riconoscimento del dato emodinamico che permette la corretta diagnosi in una serie di patologie che possono, dal punto di vista sintomatologico, essere confondenti.

Dopo la conclusione del Corso, nel primo pomeriggio di sabato 1 maggio, si terrà la prova teorico-pratica per la Certificazione Neurosonologica Italiana individuale curata da SINSEC (Società Italiana di Neurosonologia ed Emodinamica Cerebrale).

I Presidenti del corso e Segreteria Scientifica
Dott. Alfio Amato      Dott. Paolo Limoni

PRINCIPALI TOPICS DEL CORSO

  • Diagnostica e complicanze vascolari del paziente trapiantato
  • Trombosi dei seni venosi cerebrali
  • Neurosonologia 2021: prospettive
  • Ancora l’arto superiore?
  • TVS e rischio embolico
  • Arterie renali e rene ischemico
  • COVID e Tromboembolismo venoso
  • Arteriopatia Obliterante Periferica: una patologia rivelatrice
  • I giovani nella Ricerca
  • Furti cerebrali e furti periferici

Sponsors